Quali sono le regole per fare un buon investimento in arte? Quali precauzioni bisogna adottare? Quali sono i miti da sfatare? Perché è sempre meglio affidarsi a un consulente d’arte? In questa trasmissione televisiva Marina Pizziolo risponde a tutte queste domande. Con lei è Mariacristina Ragazzoni, responsabile Art Advisory di Banca Aletti.


Antonio Stellatelli è un collezionista italiano, che ha viaggiato con noi in Cina e in India. Lo abbiamo portato a visitare gli studi dei più grandi artisti: li ha potuti incontrare e ha scoperto le loro opere. Ne è nata una nuova collezione d’arte. Abbiamo scritto un libro su questa straordinaria esperienza, vissuta insieme. Questo video, girato a Jodhpur, New Delhi e Mumbai, racconta la magia di quei giorni.


Creare una collezione d’arte può diventare qualcosa di più di un’avventura culturale: un’esperienza indimenticabile. Viaggi, incontri con artisti e personalità del mondo della cultura o l’emozione di una performance, come quella di Andrea Bianconi, commissionata per la presentazione di un libro sulla collezione che si sta creando. È quello che ha vissuto un collezionista italiano a New York, con noi.


Qual è la differenza tra foto di cronaca e foto d’arte? Un discorso avvincente, che tocca temi come il paradosso della verità e la possibilità di manipolazione della memoria da parte della fotografia, per giungere all’argomento della rappresentazione del dolore, della paura e dell’urlo esistenziale nell’arte contemporanea.


Arturo Carmassi è un artista che ha vissuto l’arte come potente tentativo di giustificare la nostra presenza. Le sue opere sono enormi macchine estetiche, pronte a produrre domande. Tra Carmassi e Marina Pizziolo un dialogo e un’amicizia durati anni. Il film, realizzato dal regista francese Jean-Claude Luyat, permette di entrare nel mondo misterioso di questo artista, scomparso nel 2015.


La pittura di Federico Guida e la scultura di Paolo Schmidlin si affrontano in un serrato duello, arbitrato da Marina Pizziolo. Chi dei due è il corpo e chi l’anima? Un dialogo a ruota libera, che affronta il tema della bellezza e dei segni del tempo, sul corpo dell’uomo e della donna. L’anima è solo l’ombra del pensiero e morirà con noi? E il corpo cos’è? Metterlo a nudo non basta a sciogliere il suo eterno enigma.


Un film che ci porta a scoprire l’arte di Ettore de Conciliis, autore di poetici paesaggi, ma anche di impegnate opere di arte pubblica: come il Memoriale di Portella della Ginestra, uno dei primi esempi di land art in Italia, o il Parco della Pace, realizzato a Roma. A ritrarre l’artista diverse personalità del mondo della cultura: lo scrittore Tahar Ben Jelloun, i critici Marina Pizziolo e Maurizio Marini, il violinista Uto Ughi e il sociologo Pino Arlacchi.